Quale è il periodo migliore per andare a Dubai?

In molti fanno questa domanda in varie versioni: quale è il periodo migliore per andare a Dubai? fa caldo a Dubai d’estate? ho le ferie a Luglio e Agosto: è un buon periodo per andare a Dubai?

Proviamo a dare un consiglio a tutti basandoci – nell’ordine – sia su dati oggettivi, sia sulla mia personale esperienza.

Gli Emirati Arabi si trovano in Medio Oriente, caratterizzato da un clima arido e scarse e sporadiche precipitazioni, con un territorio occupato interamente da steppe e aree desertiche; le temperature sono molto elevate d’estate e più miti d’inverno, ma senza dimenticare anche forti escursioni termiche soprattutto nelle zone più interne, anche quelle desertiche.

Etimologia della parola Qatar

Ma questo non vuol dire che non piova mai: si consideri solo che “Qatar”, la cui etimologia potrebbe essere riconducibile alla parola “goccia/gocce”, con riferimento alla copiosa pioggia che in passato cadeva sulla zona.  Molti si ricorderanno i temporale che hanno colpito Losail e il circuito, costringendo gli organizzatori a sospendere il Gran Premio di MotoGP.

Il clima di Dubai e in generale degli Emirati Arabi è desertico, caratterizzato da temperature miti e precipitazioni scarse, che si concentrano soprattutto durante la stagione invernale (in particolare tra dicembre e marzo), mentre nella stagione estiva le temperature diventano molto alte; durante l’estate invece, il clima è torrido e spesso anche umido, con temperature a luglio ed agosto possono superare i 50 gradi (il percepito anche di più considerando l’umidità).

Se volete anche godervi qualche giorno di mare, meglio optare per la primavera o l’autunno, quando le temperature sono più alte ma non esagerate e l’acqua del mare è più calda rispetto ai mesi tra dicembre e febbraio, fermo restando che anche in questo periodo se non piove o tira vento si possono trovare giornate con temperature oltre i 30 gradi adatte per una giornata in spiaggia. Durante tutto l’anno, infatti, possono soffiare i venti da sud, che al loro arrivo portano aria calda e secca, rendendo le giornate invernali più calde e le giornate estive più bollenti. Così come – soprattutto negli ultimi anni – non sono rari anche rovesci temporaleschi estivi.

Il periodo migliore per un viaggio a Dubai è tra metà febbraio ed aprile/inizio maggio ed metà ottobre/novembre ed inizio dicembre, quando il clima e le temperature del mare sono ideali.

Teniamo anche d’occhio il calendario islamico: andare a Dubai durante il ramadan, infatti, ha delle limitazioni pur consentendo di vivere un’esperienza diversa. Ma magari approfondiremo questo argomento in un articolo ad hoc. Così come durante alcune festività islamiche potremo trovare orari dei negozi differenti, uffici chiusi (qualora si associ alla vacanza qualche appuntamento di lavoro) o costi più alti, perchè approfittando della festività si riversano a Dubai residenti di Paesi vicini (in particolare Arabia Saudita) magari per trovare un’atmosfera meno restrittiva dal punto di vista religioso.

Sicuramente da tenere in considerazione anche il calendario di fiere nel periodo invernale: prenotare in occasione di fiere di particolare interesse (Gulfood a Febbraio/Marzo, Boat Show a Marzo, Big Five a Novembre) può comporatare tariffe di voli e hotel più alte. Stesso dicasi per i ponti in occasione di festività italiane (Pasqua, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 1 novembre, 8 dicembre) oppure per l’ultimo dell’anno. Ed infine si consideri anche che a Dubai convivono oltre 100 nazionalità talvolta con un numero importante di persone, quindi prenotare in occasione – ad esempio – del capodanno ortodosso o di quello cinese o della festa del ringraziamento potrebbe comportare un sensibile aumento dei costi per via di amici e parenti in arrivo da Paesi più o meno vicini.

Veniamo invece ad alcuni consigli più soggettivi, da parte di chi vive a Dubai ma è abituato ad andarci in vacanza e per lavoro già danni prima di trasferirsi. Io sono approdato a Dubai per la prima volta a Dicembre del 2004; e i primi anni in cui mi recavo a Dubai principalmente per lavoro (per lo più nel periodo di fiere, quindi da ottobre a maggio) ricordo temperature sempre mediamente alte e precipitazioni quasi inesistenti. Avendo una forte attrazione per il posto e avendo intenzione di trasferirmi lì, non esitavo ad andarci anche in vacanza nei periodi di ramadan o più caldi. Sicuramente con qualche limitazione: ad agosto non andavo l’intera giornata in spiaggia e non potevo fare lunghe passeggiate al sole. Ma nulla ha impedito di vivermi Dubai in tutti gli aspetti. Anzi la relativa calma estiva mi ha consentito anche di avere più tempo da dedicare ad amici che vivevano già lì e che non andavano via oppure persone del posto.

Quale è il periodo migliore per andare a Dubai

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *